Banca Popolare di Sondrio (SUISSE)
I nostri prodotti e servizi

> Per tipo di cliente
> Per esigenza
>Tutti i prodotti e servizi

> Popso (Suisse) Fund SICAV
> Direct Banking
> Life Benefit - Previdenza 3a
> GoBanking
> Richiesta Informazioni
> Richiesta apertura conto
> Richiesta Piano di Accumulo in Fondi
> Richiesta Pacchetto Prodotti
> Modulo di pagamento BPS Pay
 
> Tariffe e Tassi di Interesse
 

Alberto Giacometti

Il genio che si manifesta attraverso l’arte   (2011)

Un talento innato

Alberto comincia a disegnare già nei primissimi anni della sua infanzia. Nel 1913 dipinge il suo primo quadro a olio e poco dopo modella le prime sculture, le teste dei suoi fratelli Diego e Andrea Garbald. L’atelier del padre è una culla che lo fa crescere con estrema naturalezza nel mondo dell’arte e i lavori del «principiante dotato per natura» testimoniano del suo straordinario talento – peraltro fattivamente incentivato dal padre – già in giovanissima età. Parallelamente, Alberto si allena con assiduità copiando capolavori, un’abitudine che poi manterrà per tutta la vita. Tra il padre, apprezzato pittore post-impressionista al quale si deve l’avvento del «colore luminoso» nell’arte svizzera, e il figlio si sviluppa un rapporto di reciproco dare e avere, un’intensa relazione artistica.

Negli anni della scuola, presso l’istituto evangelico a Schiers in Prettigo via (1915-1919), Alberto realizza, oltre a disegni e acquerelli, anche dipinti a olio e piccole opere plastiche, tra le quali le teste della madre e del compagno di scuola Simon Bérard. A Stampa disegna invece gli spazi a lui familiari, la mamma intenta ai fornelli, la famiglia riunita a tavola e il padre. Anche se nella «fase di enfant prodige» Alberto emula il padre, i suoi primi lavori dimostrano uno stupendo virtuosismo nel cogliere la realtà osservata. L’insistente disegnare l’ambiente circostante diventerà in seguito una consuetudine. Già allora l’attenzione di Alberto non era rivolta tanto al motivo, quanto al problema artistico di fondo: come si comportano le cose viste a distanza in rapporto allo spazio che le circonda?

 
Scarica PDF
Alberto Giacometti
(3278 Kb) >


Alberto Giacometti